Site Meter

Cos'è lo Spin Bike

Lo Spin bike ideato è un'attività aerobica da praticare in gruppo, o da soli, su una bicicletta stazionaria appositamente studiata per questo innovativo sport.

Lo Spin bike abbina la tecnica di pedalata alla concentrazione tramite il semplice utilizzo di basi musicali: sarà la musica a dettare il ritmo della pedalata! Lo scopo è quello di far lavorare ogni muscolo del corpo, nell'esecuzione di un viaggio virtuale, da soli o in gruppo, il tutto rigorosamente a tempo di musica.

La pratica dello spinning si è evoluta col tempo andando ad interessare anche i gruppi muscolari della parte alta del corpo tramite movimenti di coordinazione abbinati a piccoli carichi.

Tutti questi molteplici fattori portano ad un ottimo allenamento di tipo aerobico dove si alternano fasi di sforzo, che raggiungono la soglia anaerobica, a fasi di recupero attivo. Ideale per un allenamento cardiovascolare.

La bike:

Le sue caratteristiche la differenziano per struttura e funzionalità dalla classica "bici da camera".

 

Perchè fare Spin Bike:

Anche in casa si può effettuare un allenamento aerobico ad alto consumo calorico, ma anche un allenamento che sia propedeutico per gli appassionati di bici o gli agonisti! In palestra però si ha il vantaggio della motivazione infusa dall’istruttore dalla simulazione di un vero percorso di gruppo.

Perché nei mesi invernali si può praticare al chiuso, a differenza dalla bicicletta.

NON BISOGNA DIMENTICARE:

Lo Spin bike è una attività sportiva ad impegno molto elevato, caratterizzata da fasi di lavoro ad intensità variabile con sollecitazioni violente sia del sistema cardiovascolare (si raggiungono frequenze cardiache di picco molto elevate), sia dell'apparato muscolare.

E' quindi fondamentale chiedere il parere del proprio medico curante prima di "buttarsi" in allenamenti eccessivamente faticosi.

 

Consigli per un allenamento base di Spin bike: SI COMINCIA!!

Parte prima: riscaldamento

La frequenza di pedalata deve essere mantenuta intorno alle 60-80 rotazioni per minuto (Rpm) per preparare il nostro organismo ad affrontare il lavoro che effettueremo in seguito. Durata di almeno 5 minuti, durante i quali la nostra frequenza cardiaca aumenterà in modo graduale.

Parte seconda: lavoro centrale

Ha una durata variabile di circa 45 minuti, a seconda di quello che ci siamo prefissati come obiettivo. In base alla durata utilizziamo tecniche specifiche per migliorare nostra la forza muscolare su tutti i gruppi muscolari che vogliamo far lavorare durante quell'allenamento.

Parte terza: defaticamento

Durata di circa 10 minuti. Manteniamo la pedalata al massimo di 80 Rpm (rotazioni per minuto), per riportare il nostro organismo alle condizioni iniziali.

Parte quinta: stretching

L'ultima fase possiamo dedicarla allo stretching, sia degli arti inferiori più sollecitati, che della parte superiore del corpo per i 5 minuti finali, con esercizi svolti interamente sulla bike.

 

HOME